Perchè il Pilates

Il Pilates è una disciplina che affronta l’esercizio fisico in una prospettiva olistica, nella convinzione che non vi sia contrapposizione tra corpo e mente.

Lo scopo del suo ideatore Joseph H. Pilates era quello di rendere le persone consapevoli di sé e del proprio corpo, attraverso una serie di esercizi mirati che fondevano intuizioni delle discipline orientali e principi della fisiologia occidentale.

L’idea che il Pilates sia una metodologia di allenamento light che per diventare efficace debba essere contaminata da altre discipline come la boxe o l’aerobica è da rivedere: basta pensare che Joseph Pilates l’ha creata per aiutare i soldati che erano rimasti feriti o si erano ammalati durante la guerra. Un allenamento dunque pensato per uomini abituati alla fatica in cui corpo e mente avevano subito un duro shock e che oggi può essere utile a chiunque di noi voglia riconquistare la propria forma fisica in modo rapido, completo e sicuro.

Il Pilates classico, cioè quello che si ispira direttamente agli insegnamenti del suo fondatore, non è una disciplina statica ma dinamica, perché lo scopo è quello di ottenere fluidità ed elasticità nell’esecuzione di una sequenza di esercizi eseguiti senza soluzione di continuità.

Durante le sedute di Pilates si suda, si fatica, ma soprattutto si acquisisce la consapevolezza del proprio corpo e della stretta connessione tra controllo dei propri movimenti e capacità di concentrazione.

J. H. Pilates ha ideato oltre 500 esercizi, da eseguire con l’ausilio di attrezzi e macchinari specifici, che consentono di coinvolgere attivamente i principali distretti muscolari, intervenendo in maniera estremamente efficace e selettiva su problemi posturali, migliorando in modo rapido e visibile la tonicità, la flessibilità e l’armonia psicofisica.